SCIOPERO DEI GIORNALI DEL 14 LUGLIO SPOSTATO: E I BLOG?

/
1 Comments

L'esame al Senato del Ddl Alfano è slittato a settembre. Dunque lo sciopero dei mezzi d'informazione previsto per il 14 luglio è stato spostato a quella data. Questo quanto dice il comunicato della Federazione Nazionale della Stampa Italiana.




La Segreteria della Federazione Nazionale della Stampa Italiana ha deciso stamani la sospensione della giornata del silenzio dell’informazione prevista per il 14 luglio, con astensione dal lavoro della carta stampata il 13 e nelle tv e nel settore multimediale il 14, contro le norme del Ddl Alfano che impediscono il libero esercizio della cronaca giudiziaria e sulla indagini investigative. La decisione è stata assunta dopo la scelta del Senato di riaprire le audizioni in Commissione Giustizia (compresa quella con i giornalisti) per un confronto di merito e di rimandare l’esame del Ddl a settembre e comunque dopo la pausa estiva.


Di qui il dilemma se confermare o meno lo sciopero previsto per i blog. Alessandro Gilioli fornisce una posizione che condivido sui perché si dovrebbe scioperare comunque. Due su tutte sono secondo me importanti. Primo: i blog non sono giornali e dunque, pur condividendo con essi la necessità di lottare per la libertà di espressione, possono comunque far sentire la loro voce senza seguire per forza le scelte dei media tradizionali. Secondo: visti i continui tentativi di mettere bavagli al web ogni occasione per farsi sentire è buona. Quindi perché non protestare il 14 luglio e PURE a settembre?


A questo proposito vi segnalo il sito su cui aderire alle iniziative e su cui confrontarci: Diritto alla Rete. Tra l'altro c'è ballo la realizzazione di un video da caricare su You Tube con le foto dei blogger imbavagliati...


giovedì 9 luglio 2009


Related Posts

1 commento:

Andrew ha detto...

ancora non so se aderire