NASCE IL TgNG: QUANDO LA SATIRA E’ TRISTEMENTE VERA

/
6 Comments


L’informazione è malata? Siete stanchi delle solite notizie propinate da telegiornali tutti uguali? Non preoccupatevi, l’aiuto arriva dalla rete e precisamente da due bloggers, Giorgio e Silvio, che un giorno si sono messi in testa di dar vita al TgNG. Sia ben chiaro, non aspettatevi notizie fittizie ma solo la cruda verità, condita da una dose massiccia di prese per il culo. E siccome sono sempre sensibile nei confronti di chi sfotte e di chi ha delle idee interessanti mi sono preso la briga di intervistarli.


Perché nasce TgNG?
Giorgio (quello che legge, ndc): il TgNg è un’esigenza igienica, come la cacca, è venuto fuori perché mi scappava fortissimo, ho contattato il povero Di Giorgio per una iniezione di cazzate supplementare…
Silvio: Se Fede e Riotta dirigono un tg non vedo perché non possiamo farlo noi. Ma il nostro è serio.


Cosa significa la sigla TgNG?
Giorgio: Significherebbe telegiornale noi Giorgio, per via del mio blog www.kazinger.splinder.com ma anche per via dell’assonanza con le nostre generalità.


Il prodotto è molto curato: quanto tempo vi porta via la realizzazione di ogni puntata?
Giorgio: Il girato lo faccio in un' oretta con un lenzuolo verde dietro, la stesura dei testi è roba di qualche giorno, il montaggio circa sei ore di lavoro.
Silvio: Io scrivo e curo qualche video, il grosso del tempo lo impiegano Giorgio per registrare e il montatore per filmare e assemblare il tutto. Il lavoro è curato, ma non quanto vorremmo: lo realizziamo via msn tra Milano e Benevento... non è il massimo della comodità...


Le puntate saranno settimanali?
Giorgio: Nei limiti del buonsenso sì.
Silvio: Anche una ogni due settimane.

Quanto ha influito, se ha influito, il Quasi Tg di Rocco Tanica?
Giorgio: Beh devo ammettere che l’idea del tg era già un po’ inflazionata e tra il panorama dei tg “satirici” italiani senza dubbio quello del buon tanica era l’unico presentabile; tuttavia anche rocco tano ha i suoi fratelli (cioè tiene famigghia) e + di tanto non si può sbilanciare, noi su internet possiamo fare ciò che vogliamo.
Silvio: Ne ho sentito parlare ma non l'ho mai visto.


Cosa fate nella vita quando non vestite i panni di bloggers? Di dove siete?
Giorgio: Sono di Marte e faccio il tecnico luci per lavoro, nel tempo libero pianifico la conquista del mondo.
Silvio: Benevento. Uno con un lavoro serio potrebbe perdere tempo con queste cialtronate? E' lampante che ora non lavoro! Per 7 anni ho lavorato con il disagio mentale (evitiamo facili battute), a breve diventerò giornalista pubblicista e ho diversi progetti in ballo. Comunque mi guadagno da vivere rubando rame dalle tratte ferroviarie in disuso.


Vi conoscete da tempo o vi siete incontrati grazie ai vostri blog?
Giorgio: Sul blog di Sabina Guzzanti.


Ultima domanda: cosa dovrei fare per farmi prendere per il culo nel TgNG….???
Giorgio: Beh potresti riciclare i soldi della mafia per vent’anni e poi diventare presidente del consiglio…
Silvio: Per averci voluto intervistare sei già sulla buona strada...

giovedì 9 ottobre 2008


Related Posts

6 commenti:

davideb ha detto...

Ciao, ti andrebbe di fare uno scambio link?
Se ti va ti prego di farmelo sapere sul mio blog.

www.crystalstreet.altervista.org

grazie mille, ti aspetto ;)

Maximilian Hunt ha detto...

beh, tecnicamente è notevole :)

Ale ha detto...

bello bello...l'avevo già visto...:D

silvio di giorgio ha detto...

certo che dopo aver intervistato travaglio sei caduto proprio in baso...

Pino Amoruso ha detto...

Ciao grazie per aver risposto all'appello...
Direi ok per lo scambio link :)
Già fatto...

ViolaVic ha detto...

Ciao! Onorati per lo scambio link! Ti aggiungo subito!
a presto!