PENNA BIANCA PHOBIA

/
3 Comments

Oggi l'ho visto. Mi ero appena alzato dal letto: fuori il sole splendeva, giornata calda ma accogliente, viso riposato e poi l'ho visto. Un capello bianco. Era lì poco sopra la fronte, in mezzo a tutti gli altri. Spiccava, l'infingardo. Se ne stava beato appollaiato tra gli altri suoi colleghi (per fortuna tutti ancora colored) con nonchalance. Più lo muovevo, più tornava a farsi vedere il balordo e alla fine ha vinto lui...


E voi? Quando avete visto il primo capello bianco? Dove eravate? Cosa avete pensato? Scrivetelo nei commenti! Condividiamo questo piccolo/grande problema esistenziale... Che ne so', fondiamo un club, un'associazione...
venerdì 11 luglio 2008


Related Posts

3 commenti:

Fabrizio ha detto...

dapprima fu un pelo di barba.
Sparuto, solitario, svettava nella sua candida bianchescenza.
Se ne stava lì, lui, ingiustificatamente superbo.
Di lì a poco lo seguì un albionico compagno, poco più in su.
Trasparente come un filo di nylon da lenza, all'estremità del quale, attaccato all'amo, vedevo andarsene gli anni dell'adolescenza.

Io, dalla mia, mi fido di ciò che dice il Boccaccio: "perché il porro abbia il capo bianco, che il gambo sia verde". (Decameron, Intr. IV)

Iksel ha detto...

tipo tre settimane fa, porca zozza.

dopo essermi lavato i denti, mi sono alzato e l'ho visto.

e proprio mentre vedevo insieme al capello bianco anche il deperimento e la morte ad un passo, la mia consorte è riuscita a dirmi solo: "vabbè è un capello che è morto. ti levi che mi devo lavare?".

Insensibilità, il tuo nome è donna... o Linda in questo caso.

Andrew ha detto...

non ho ancora questo problema (per ora) :)