CORSO SALANI RACCONTA “I CONFINI D’EUROPA”

/
2 Comments

Terre di confine, terre di contatto tra lingue e culture diverse in un contesto dimenticato da tutti. In questi posti ai confini dell’Unione Europea, Corso Salani ha ideato sei puntate di un docufiction. Delle location molto particolari, sconosciute, talvolta comiche, in cui si diramano delle storie dichiaratamente finte e per questo decisamente ironiche. A Civitavecchia, grazie alla I_Elle_C, si è potuto assistere a “Imatra” e soprattutto ci si è potuti confrontare con Corso Salani sul progetto di “Confini d’Europa” che, tra l’altro, uscirà a breve in libreria.


Imatra di Corso Salani
Regia: Corso Salani
Sceneggiatura: Corso Salani, Vanessa Picciarelli.
Genere: Docufiction


Premio speciale della giuria “Cine Cinema” al 60° Festival di Locarno (2007) nella sezione “Cineasti del presente”.


TRAMA

Imatra è una città finlandese situata ai confini dell'Europa, alla frontiera con la Russia. E' un luogo affascinante dove la natura è ancora pressoché incontaminata. La maggiore attrattiva sono le sue imponenti cascate, nascoste per poter produrre energia elettrica. Non vi è mai stato fatto alcun progetto urbanistico e l'economia è decollata soltanto grazie all'afflusso continuo dei turisti russi, che vi accorrono in ogni periodo dell'anno per fare acquisti a prezzi competitivi. In questo luogo dimenticato da tutti, in bilico tra l'opulenza dei paesi scandinavi e la povertà della nuova Russia, arriva Blanca, una professoressa di spagnolo. Sta cercando un posto dove poter riflettere in pace al termine di una brusca e difficile storia sentimentale. Ma il suo compagno non è disposto a lasciarla da sola e la raggiunge a Imatra con la scusa di volervi girare un documentario.


In tanto potete guardare la galleria di immagini sulla serata cliccando qui. Qui sotto, invece, potete vedere lo spezzone dell’incontro con Salani che ho “rubato” e che sta su Rompiblog Channel.


Per chi non lo sapesse Corso Salani è stato anche il protagonista del film “Il Muro di gomma” del regista Marco Risi in cui si racconta la strage di Ustica. Ho trovato su Youtube alcuni spezzoni del film con la scena finale che è semplicemente fantastica, per quanto amara.


sabato 12 luglio 2008


Related Posts

2 commenti:

Fabrizio ha detto...

sbaglio o una serie di cortometraggi firmati dal Salani venivano trasmessi qualche tempo fa ad orari assurdi su raitre?
(se non vado errato, altre puntate trattavano di Linea de La Concepciòn-al confine con Gibilterra- e di un paese tra Spagna e Portogallo)...

Il Rompiblog (Damiano) ha detto...

si, è vero. Il paese tra spagna e portogallo è fichissimo. Pensa che è tagliato a metà dal confine e se uno lavora dall'altra parte della città deve cambiare il fuso orario perché c'è un'ora di differenza....