GIORNALI: FINANZIAMENTI... TRA LE RIGHE

/
3 Comments
Quando la sera del 23 aprile del 2006 la trasmissione Report mandò in onda il servizio (che riporto sotto) sullo sperpero di denaro pubblico elargito all’editoria, in molti, me compreso, pensammo che il giorno dopo sarebbe esploso un comprensibile e sacrosanto putiferio.


Invece no. Noi poveri illusi pensavamo che un servizio in cui si dimostrava, dati del Governo ufficiali alla mano, che ogni anno i cittadini finanziano con circa 700 milioni di euro di soldi pubblici gli organi di informazione, sarebbe oggetto di polemiche e, almeno, di una seria riflessione.



Anche perché ciò che si evince dal pezzo è che: giornali ricchi, che non avrebbero bisogno di soldi, prendono cifre astronomiche; giornali di partito (o finti tali) vengono alla luce (e prendono soldi) grazie a fittizi movimenti politici (se pensate che Libero sarebbe in teoria il giornale del Movimento Monarchico...) e, in seguito, alla costituzione di cooperative.



Insomma un intrecciarsi di “inciuci bipartizan” e di corse a chi millanta più copie per ricevere più soldi (e poi o non vanno in edicola o le buttano).



Questo è il video




Domanda:
perchè, oltre al finanziamento ai partiti, c’è bisogno anche di un altro finanziamento agli organi di partito? Perchè non dare soldi ai partiti e poi loro ci fanno quello che vogliono?



Ognuno esprima la propria risposta.



Sull’argomento vi consiglio un libro molto interessate: “La casta dei giornali. Così l’editoria italiana è stata sovvenzionata e assimilata alla casta dei politici” di Beppe Lopez, edito da Rai Eri.
mercoledì 14 maggio 2008


Related Posts

3 commenti:

guerrilla radio ha detto...

Rompiblog,
proposta di scambio link accettata,
rompete fra i nostri blog friend:

http://guerrillaradio.iobloggo.com/archive.php?eid=1281&keyw=\

saluti notturni e rispetto.

Reyjam ha detto...

A mio parere il finanziamento all'editoria va eliminato. I giornali devono "vivere" per le copie che vendono. Se nessuno li legge è giusto che chiudano, come qualunque altra impresa. Inoltre i finanziamenti ai partiti è giusto per non arrivare alla situazione Stati Uniti. Finanzia mo i partiti , poi loro faranno con i soldi quello che riterranno giusto.

Reyjam.

Andrew ha detto...

concordo anche io: il finanziamento all'editoria va eliminato. E abolirei anche l'ordine dei giornalisti