La Elettroimpianti Traini al cospetto della Francia

/
1 Comments

E’ il momento della verità per la Elettroimpianti Traini. Domani alle 21 al San Pio Bernabeu il team di mister Spataro tornerà in campo con la voglia di stupire e vincere ancora. Avversario il quintetto della Francia, che gli Elektroboys hanno già incontrato due volte grazie all’arzigogolato metodo di calendarizzazione Grieco che si basa sulle stagioni degli antichi Sumeri.

Fatto sta che per la formazione dei blue si tratta di un match dal sapore agrodolce visto che nei due precedenti incontri si ricorda un ko per 7-1 e la prima importante vittoria in campionato per 4-3. Dunque per gli addetti ai lavori si tratta di una “bella” in piena regola: chi vince avrà onore eterno e una bottiglietta di chinotto. Ma soprattutto eviterà l’ultimo posto in classifica che, al momento, si contendono proprio le due formazioni.

Intanto in settimana è stata presentata alla stampa la “Seria A” che si svolgerà presso la Chiesetta Colisseum e che vedrà la Elettroimpianti Traini vestire i panni dell’Empoli. E proprio qualche ora fa si è registrato il passaggio di Antonio Bandinu con il Napoli con la formula del prestito. Una notizia che ha lasciato un po’ tutti perplessi, tifosi e giocatori compresi, soprattutto per le motivazioni addotte dall’esterno: “Cioè… regà… nun lo sapevo… m’hanno chiamato…”.

Comunque il presidente Spataro non ha creato problemi e sembra che anche la squadra abbia appreso la notizia con positiva visto che proprio venerdì la prima giornata vedrà Empoli – Napoli. “Per noi va bene – hanno detto i giocatori mentre montavano sugli scarpini i tacchetti da neve – lo aspettiamo a braccia aperte…”. Sul sito è aperto un sondaggio per esprimere la vostra opinione.
Questo infine i convocati di domani: Costantini, Serangeli, Petrarolo, Celestini, Bianco, Tomassini, Bandinu (buuuuuu), Cardaccio.

martedì 15 gennaio 2008


Related Posts

1 commento:

Iksel81 ha detto...

Io non sarò della partita e vigerà l'anarchia in campo. Quindi occhio a Costantini... potrebbe entrare a tenaglia su Bandinu pure se stavolta gioca con noi... non pensate che sia un ordine pre-stabilito da me e l'alta dirigenza della squadra (io, me e me stesso) per far capire che la scelta del povero Antonio è stata sbagliata... non è così... sarà un caso...

VOGLIO CHE PORTIATE LA BOTTIGLIETTA DI CHINOTTO IN ITALIA! A MORTE I FRANCESI!!